Mare Porto Cesareo

Home » La costa ionica del Salento » Mare Porto Cesareo
lido-tabu-porto-cesareo

(fonte foto Di Hydruntum di Wikipedia in italiano, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=49738852)

Capita di imbattersi spesso in pubblicità che raccontano la Puglia e il Salento, in particolare, tramite una sola immagine. Il mare di Porto Cesareo e i suoi sfondi sono tra le cornici più utilizzate, per la bellezza dei luoghi e della natura, ma anche perchè a ogni immagine non ci sarebbe nient’altro da aggiungere, dato che parla senza bisogno di null’altro.

Spiagge bianche, acque che virano dal turchese al verde smeraldo, sabbia sottile e soffice attraggono da sempre migliaia di visitatori grazie anche a una estensione del litorale che vanta ben venti chilometri di meraviglie incontaminate, in cui insenature abbracciano un mare veramente da cartolina. Proprio una parte di questo litorale è diventata un’area marina protetta e tutelata, quella che va dalla parte sud di Porto Cesareo (Torre Inserraglio) sino a Punta Prosciutto, abbracciando anche la parte dell’entroterra della Riserva naturale regionale Palude del Conte e duna costiera.

Il mare di Porto Cesareo è costellato da diversi lidi, tutti comodissimi, oltre che meravigliosi dal punto di vista dei fondali e della finezza dell’arena, punti di riferimento ideali per gli amanti della spiaggia in valore assoluto, senza neanche un accenno roccioso a scomodare i pensieri di lunghe giornate di divertimento totale. Rinomato per gli stabilimenti che offrono un’animazione che attrae giovani da ogni parte di Italia, il mare di Porto Cesareo è comunque un grande richiamo anche per gli appassionati di sport acquatici come lo snorkeling, per lanciarsi alla scoperta di fondali dalla flora e la fauna sorprendentemente ricca e variegata.

Isola dei Conigli

isola-conigli-isola-grande

(fonte foto Videosalento.it)

L’Isola Grande, anche più conosciuta come l’Isola dei Conigli è localizzata a qualche metro dalla costa di Porto Cesareo, ed è sia raggiungibile a nuoto, se siete pratici e amanti delle nuotate, sia ripiegando su comode e piccole imbarcazioni. Ribattezzata con questo pittoresco nome per via dell’usanza, un tempo, di allevare conigli proprio in questa porzione di terra, animali che servivano per il sostentamento degli abitanti locali, oggi l’isola è semplice meta di turisti e locali che vogliono immergersi in un paradiso naturale senza pari.
Un lembo di terra che racchiude una spiaggetta dalla sabbia bianca e morbidissima, una porzione di scogliera accessibile, con rocce levigate e basse, un cuore di folta vegetazione tipica della macchia mediterranea, presidiata da una pineta che rende il tutto ancora più profumato e caratteristico.

 


Comments are closed.