Marine di Ugento

Home » La costa ionica del Salento » Marine di Ugento

Torre San GiovanniRaggiungibile grazie alla litoranea Leuca- Gallipoli, Torre San Giovanni è la marina di Ugento che accoglie all’ombra dell’omonima torre costiera una delle spiagge più lunghe del Salento.

Il Mare di San Giovanni, assieme a quello dell’altra marina ugentina, Torre Mozza, è tra i più amati tanto dai turisti stranieri, che vengono attirati soprattutto dalle imponenti e lussuose strutture ricettive della zona, quanto dalle famiglie e i giovani stessi, considerando come la zona offra servizi che soddisfano i bisogno di tutti.

mare di Torre San Giovanni
La torre a guardia del porticciolo fu costruita dal Carlo V nel Cinquecento per preservare il territorio dalle incursioni e gli attacchi saraceni, ha una tipica colorazione a scacchi bianchi e neri, e oggi accoglie al suo interno la sede della Guardia Costiera, stagliandosi sul porto cullando le barche ormeggiate.

Un riferimento molto importante, sia perchè per la sua architettura diviene anche punto di ritrovo e orientamento, anche per chi arriva da fuori, sia perchè a livello geografico segna esattamente il punto di divisione della costa, che da rocciosa lascia spazio alla sabbia soffice e morbidissima dell’arenile.

Il mare di Torre San Giovanni offre alla vista sfumature color smeraldo che virano al turchese intenso, soprattutto nei giorni in cui il vento di tramontana spira sino a renderlo immobile come un lago.

Tra le bellezze e le peculiarità più amate da chi sceglie questa zona come meta per le proprie vacanze, c’è il fatto di poter immergersi in acque con fondali davvero bassi e sabbiosi, che consentono ingressi agevoli al mare sia ai più piccoli quanto alle persone di una certa età. Lidi e stabilimenti balneari permettono ancora di godere delle comodità che offrono, dal fresco degli ombrelloni, ai lettini, sino anche ai punti ristorazione vera e propria, per chi non ama il rito del pranzo al sacco tipico delle ferie estive.

Proprio i fondali bassi sono la particolarità per cui la costa ugentina è nota, soprattutto per le sue Secche, che da sempre costituiscono un problema e un reale pericolo per i navigatori.

Estese sino a quattro chilometri circa dalla costa che congiunge Torre Pali a Torre Mozza, le secche sono punteggiate da diversi scogli, chiamati “Chiriche” per via delle alghe che ne ricoprono i lati, lasciando scoperto il centro e conferendo alle rocce la forma di una chierica vera e propria.

Tra questi scogli il più famoso, anch’esso ricoperto di vegetazione, è quello chiamato Giurlita.

 Se vuoi passare le tue vacanze al mare in queste zone, segui questi link per ottenere tante offerte:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *