Mare Felloniche Patù

Home » Mare Felloniche Patù
mare-spiaggia-felloniche

(Fonte foto felloniche.it)

Se tutta la costa sud del Salento è un gioiello che alterna mare meraviglioso, con scogliere irte e profondità che pennellano gli orizzonti di un blu intenso e vivido, tra la costa del Capo di Leuca sorge una culla dal mare sabbioso e ciottoloso al tempo stesso,  il mare Felloniche (Patù) è una spiaggetta incastonata più o meno a tre chilometri da Santa Maria di Leuca e affacciata sullo Ionio, a sud della cittadina di San Gregorio.

Immaginate una distesa non tanto grande in cui la sabbia, già di per se piuttosto rara in questa parte di costa, non riesce comunque a sovrastare la reale natura del luogo, il suo cuore duro e roccioso, seppur sia una presenza che riesce a insinuarsi anche sino a riva, tra i ciottoli lisci, levigati dall’andare e venire delle onde che prima si infrangono, per poi ritirarsi.
Il mare Felloniche è così trasparente da permettere di intravedere chiaramente i fondali, grazie anche al mix con le acque fresche della sorgente vicina, quella del Canale del Volito.

Un luogo che vale senza dubbio la bellezza delle 3 vele di Legambiente, estese sino alla vicina San Gregorio; un luogo a dimensione umana, che in estate diviene comunque meta privilegiata di tutti quei turisti in cerca di posticini tipici, attrezzati e completi di tutto nonostante le sue piccole dimensioni.

Il Canale del Volito

Un canale che sorge a circa due chilometri da Patù e non è altro che una sorgente d’acqua dolce che sgorga nell’entroterra di Felloniche. Un tempo utilizzata tantissimo per via delle sue molteplici e importanti proprietà curative, come testimonia la presenza delle rovine di un vecchio pozzo attivo probabilmente sino a qualche decennio fa, oggi la sorgente ha purtroppo subito come molte altre cose l’inquinamento ambientale. Il risultato è quello disastroso di un’acqua non solo non più potabile, ma dalle proprietà curative e benefiche praticamente nulle.

Il mare Felloniche ha un pregio fantastico: lo spettacolo a cui permette di assistere a chi arriva in prossimità della sua spiaggia è unico e riporta indietro nel tempo, un salto nel passato a piedi uniti in un borgo marino, con le sue casette imbiancate a calce, i suoi balconi fioriti a tinte sgargianti, le sue discese naturali tra gli scogli.


Comments are closed.