Frascone e Palude del Capitano

Home » Marine di Nardò » Frascone e Palude del Capitano

palude capitano SalentoUn mare che non è semplicemente mare, ma che è una filosofia di vita, uno stile, freschezza e libertà, quello di cui stiamo per raccontarvi, che fa parte della costa di Nardò.
Il mare e la spiaggetta del Frascone, nell’area della Palude del Capitano, parte del Parco naturale regionale di Porto Selvaggio.

Un’area molto suggestiva, che prende il nome dall’area circostante, La Palude del Capitano, una delle grandi “spunnulate” presenti nel territorio salentino, un termine locale che viene spiegato dal Gruppo speleologico neretino in questi termini: “doline di crollo che si aprono nei pianori calcarenitici prossimi al litorale.

Le Spunnulate

Tali forme vengono identificate col termine locale di “spunnulate” e risultano dal crollo delle volta di preesistenti cavità carsiche ipogee. In molti casi esse ospitano uno specchio d’acqua di falda che, data la vicinanza al mare, è salmastra e a salinità variabile”.

Dunque la spunnulata altro non è che una originale, quanto rara, conformazione carsica, generata dal fenomeno del carsismo che scava anfratti e cavità sotterranee che possono cedere nella parte superiore, dando origine a queste conformazioni.

Nonostante nella Palude del Capitano sia così suggestiva, non è permesso fare immersioni, ma basta spostarsi di pochissimo per trovarsi dinanzi a una costa così selvaggia e dalle acque così trasparenti che basteranno a rinfrancare.

Palude_del_CapitanoAl centro della baietta si apre la spiaggia del Frascone, raggiungibile dal parcheggio con una breve passeggiata, un pezzo di costa che presenta sia un tratto con scogli bassi e agevoli, sia qualche metro di arenile in cui è possibile distendersi al sole.
A pochi metri dalla riva sorge un isolotto, a cui si può facilmente arrivare facendo una bella nuotata, e il bello della zona è che consente, se ci si sposta leggermente, di trovare anfratti e luoghi perfetti per coloro che non amano la folla, ma che al contrario vogliano godere della natura impervia e selvaggia in totale isolamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *