Punta Prosciutto

Home » Punta Prosciutto

Quando si pensa al Salento e alle sue incontaminate e lunghe spiagge, si pensa spesso a una frazione di Porto Cesareo con un nome alquanto bizzarro. Stiamo parlando di Punta Prosciutto, località molto conosciuta anche fuori dal Salento, per la sua bellezza e le sue peculiarità. Qui la clessidra del tempo non va avanti, ma conserva intatti quei granelli di sabbia che sono tipici di quel Salento “acqua e sapone”, anzi “acqua e sale”, se si considerano le antiche saline che qui si estendono, ponti fra il mare trasparente e le sorgenti di acqua dolce di cui si alimentano. 

Punta Prosciutto si trova subito dopo Porto Cesareo, proseguendo in direzione Taranto. Arrivarci è abbastanza semplice non solo per chi è pratico del posto, ma per ogni dubbio ci sarà un navigatore in grado di condurvi alla meta. Il panorama di cui si può godere non appena raggiunto l’estremo lembo nord-occidentale del litorale di Porto Cesareo, è il seguente: in primo piano, il manto blu dello Ionio che ricopre questo tratto di costa e lambisce lunghe distese di sabbia, tutte (per oltre l’80 per cento) oasi di spiaggia libera. I fondali sono bassi, ideali per chi cerca una balneazione sicura.

Ma c’è dell’altro, molto altro. Punta Prosciutto, infatti, è conosciuta soprattutto per una sua caratteristica che la rende unica: alle spalle del mare,si ergono in tutto il loro splendore  delle dune secolari, dove  la vegetazione tipica della macchia mediterranea è rimasta pressoché intatta. A questo punto è lecito domandarsi perché a Punta Prosciutto ci sia tutto questo (e molto di più, a dir la verità) e in che modo venga tutelato. La risposta è facile, se si pensa che la località fa parte della riserva naturale “Palude del Conte e Duna Costiera – Porto Cesareo”, che altro non è che un’area protetta di oltre 600 ettari, istituita nel 2006, dove si possono ammirare specie faunistiche e floristiche preziose e rare, come il martin pescatore e le gallinelle d’acqua, le campanelle palustri e le orchidee di palude. Un sogno per chi ci arriva e un sogno per chi ama fare queste attività di scoperta di flora e fauna.

Per il resto, Punta Prosciutto rimane una località dove farsi una bella nuotata con alle spalle della natura incontaminata è ancora possibile e, proprio per questo, è la meta ideale per gli amanti delle grandi nuotate ma anche dei più piccoli.

Probabilmente non ci sarà moltissima nightlife, ma si trova così vicina a Porto Cesareo e alle sue bellezze e ai suoi divertimenti, che anche i più giovani possono pensare di alloggiare qui per poi spostarsi. In ogni caso, Punta Prosciutto merita una visita.

Segnaliamo, infine, che la zona segna anche il confine nord dell’area Marina Protetta Porto Cesareo che si estende a sud fino a Torre dell’Inserraglio. Vi consigliamo, a tal proposito, una visita al Museo di Biologia Marina “Pietro Parenzan”.

Se vi interessa passare le vostre vacanze in questi luoghi, visitate http://www.nelsalento.com/porto-cesareo.html

Per voi, alcune incantevoli foto:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *