Torre San Giovanni

Home » Torre San Giovanni

Torre San Giovanni, che è una delle bellissime marine di Ugento, è nota anche come Santu Sciuvanni.

Parliamo di una delle località balneari più attrezzate e autosufficienti del basso Salento e queste caratteristiche la rendono una delle mete preferite da tutti coloro che sognano una vacanza con i fiocchi, fatta da relax, mare, caldo e tanto divertimento.

In poche parole, vogliamo dirvi che se siete pigri, amanti delle comodità, se preferite avere tutto a portata di mano e godervi la vacanza senza compiere sforzi superflui, beh, vi diciamo che Torre San Giovanni è l’ideale.

Ma procediamo con ordine ed elenchiamo cosa, di concreto, può offrire questa deliziosa località affacciata sullo Ionio.

Torre san giovanni

Iniziamo con il dire che Torre San Giovanni dista solo 5 km da Ugento, che è il comune a cui fa riferimento. Durante l’inverno questa splendida marina ha solo 400 abitanti che vivono qui regolarmente e da generazioni, mentre l’estate si ha un vero e proprio boom: si arriva a 50.000 persone presenti, tra stranieri, italiani provenienti da altre località e abitanti dei paesi vicini che da sempre passano qui la loro estate. Da qui si capisce, insomma, che Torre San Giovanni d’estate pullula di vita e di cose da fare. Ma cerchiamo di elencare quelle che sono le maggiori attrattive della località.

Il mare e le spiagge di Torre San Giovanni

Potremmo non iniziare dal mare e le spiagge?

Essendo una delle cose più belle che ci sono, non si può pensare di iniziare da un altro punto. Il mare di Torre San Giovanni è terso, dai fondali pescosi e profondi: lo Ionio, in questo tratto della costa salentina occidentale, si concede agli appassionati di surf, a chi vuole solcarne le onde su una barca, un pedalò o una canoa, agli amanti della pesca subacquea o di superficie, a coloro che desiderano esplorarne la fauna e la flora, ma ben si presta anche ad una semplice nuotata.

E c’è molto altro, perché quel manto d’acqua salata, dalla sfumature smeraldo e cobalto, ricopre una lunga distesa di sabbia fine, lasciandone nuda una parte, un’ampia fetta di cui possono godere i “fedelissimi” del sole, scegliendo tra le oasi di spiaggia libera e quelle occupate dai numerosi lidi attrezzati (di ombrelloni, sdraio, lettini e punti ristoro), ognuno col suo stile: ci sono quelli più adatti alle famiglie, altri più consoni per i giovani in cerca di divertimento anche di giorno.

Il Molo e il Lido Cocoloco sono sicuramente i più famosi ma, come abbiamo detto, ci sono anche tantissime spiagge libere, non troppo frequentate e tutte da scoprire e frequentare se si preferisce una soluzione più easy e anche più economica.

Tutte le spiagge, sia quelle libere che quelle inglobate nei vari lidi alla moda, hanno tutte un fattore comune, dato che sono incorniciate dalle piante tipiche della macchia mediterranea che decorano le dune. Questo tesoro naturale (mare, spiaggia e natura) si trova fuori dal centro abitato, su quel litorale sud che accoglie anche un Parco naturale di 1600 ettari.

Torre San Giovanni

sunset in san giovanni

La storia di Torre San Giovanni

Volendo fare qualche cenno alla storia di questa marina, dobbiamo scandagliare a fondol’area del porto che un tempo fu luogo di attracco per le navi romane e dall’importante funzione commerciale.

Oggi questa è la meta prediletta dagli amanti della pesca in tutte le sue forme, ma in passato ebbe un ruolo fondamentale nella storia del Salento e per la sua protezione, dato che anche qui c’è una bella torre di difesa.

La zona che adesso la domenica mattina, anche nelle belle giornate invernali, viene affollata da pescatori che esibiscono e mettono in vendita il pescato, un tempo fu un punto nevralgico per la difesa del territorio.

La torre che adesso guarda i pescatori è inconfondibile dato che è a scacchi bianchi e neri.

Il perché è facile da intuire: si è decisa questa insolita decorazione perché, fin dall’antichità, la torre era un’amica dei marinai, fungendo da punto di riferimento per evitare di incorrere nelle temute secche.

La struttura fortificata dalla veste insolita e “accessoriata”, ai piedi, dalle mura messapiche, se attualmente è faro militare e sede della Guardia costiera, ieri, nel Cinquecento, faceva parte di quella rete protettiva ordinata da Carlo V per bloccare gli attacchi dei Saraceni.

Non solo, però, un pò di storia del Salento è racchiusa in questo edificio di pianta ottagonale, ma anche la storia della stessa denominazione della località: Torre San Giovanni perché la tela del religioso è custodita al suo interno.

Torre San Giovanni 02

Torre San Giovanni

I servizi

Quello che più colpisce di questa località è che qui c’è davvero tutto, nonostante le piccole dimensioni.

Basta fare un giro su corso Uxentum per trovare di tutto: dai negozi di souvenir a quelli di articoli per il mare e la pesca; dalle botteghe enogastronomiche a quelle che preparano piatti d’asporto, fino a due piccoli supermercati, dalle edicole ai forni, dai negozi di abbigliamento a quelli di calzature.

Corso Uxentum, dunque, potrebbe essere soprannominato “la via dei desideri”, perché nessuna delle vostre esigenze resterà insoddisfatta.

E se mai dovesse succedere, spostatevi su corso Annibale che col primo s’interseca e vi offre, oltre ad una vasta gamma di ristoranti, bar, pizzerie e trattorie, anche numerose bancarelle (di libri, di bigiotteria, ecc…) sul lungomare, che si raddoppiano il lunedì mattina, in occasione della classica fiera mercato.

 

 (Ringraziamo Salento Sun&Sea su http://www.flickr.com/photos/salentosunandsea/5478040895/)

(Ringraziamo Salento Sun&Sea su http://www.flickr.com/photos/salentosunandsea/5478641276/)

Eventi, movida, tempo libero

Se siete in cerca di “movida” fin dal pomeriggio, la troverete in alcuni stabilimenti balneari animati da dj set d’eccezione.

Si balla sui lettini e sotto il chiosco, mentre si sorseggia un rinfrescante mojito. Al tramonto, invece, l’appuntamento è su corso Annibale, sul litorale nord, per poter gustare un ottimo aperitivo in uno dei numerosi bar che l’affollano, godendo della privilegiata vista sul mare.

La serata continua tra varie proposte: la musica live “accesa” da alcuni locali, la musica popolare (“pizzica”) in occasione di concerti allestiti sul lungomare e quasi sempre abbinati a sagre enogastronomiche (famosa quella “del dolce”), commedie in vernacolo sempre sul lungomare. Per i più piccoli, su corso Annibale non manca un attrezzato parco giochi che li intratterrà piacevolmente.

Tra gli eventi classici di Torre San Giovanni, vi ricordiamo la festa della Madonna dell’Aiuto, tra il 14 e il 16 agosto: un’opportunità per conoscere da vicino la tradizione delle feste patronali salentine.

Torre San Giovanni

Siti utili con varie proposte per vacanze a Torre San GIovanni:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *